4wd-Stone La protezione delle superfici storiche in marmo: il caso di Malta

4wd-Stone sono formulati nanotecnologici prodotti da 4Ward360 che proteggono le superfici lapidee rinforzandole dall’interno. I formulati entrano nel substrato del materiale lapideo e creano un reticolo tridimensionale che conferisce caratteristiche particolari al materiale stesso.

Non solo idrorepellenza e oliorepellenza: il laboratorio di 4Ward360 trova la soluzione migliore per conferire al materiale specifiche caratteristiche richieste dalla committenza.

Facciamo un esempio di applicazione su un bene tutelato, la co-cattedrale di San Giovanni Battista, uno dei siti UNESCO a La Valletta, Malta.

Il pavimento della cattedrale è costituito da circa 400 tombe appartenenti a membri dell’Ordine dei Cavalieri Ospitalieri. Le lapidi sono rivestite con intarsi di marmo policromo e riportano le effigi dei Cavalieri.

Il problema. Il questi secoli il marmo si è usurato a causa del calpestio dei fedeli. Inoltre per mantenerne la lucentezza sono stati applicati ripetuti strati di cera, ovviamente dopo avere pulito la superficie con prodotti abrasivi.

La soluzione. La nanotecnologia di 4Ward360 è intervenuta con l’applicazione di un formulato che protegge il marmo dal calpestio dei fedeli e che contemporaneamente dona quella lucentezza tipica del trattamento con la cera.

Il risultato. Elevata resistenza al calpestio, pulizia e manutenzione più semplici e veloci, eliminazione della scivolosità causata dalla cera.


La collaborazione di 4Ward360 con UNESCO, fermamente voluta dal Dott. Ray Bondin, ambasciatore emerito e delegato permanente di Malta per UNESCO, ha permesso questo risultato eccellente, del quale si è parlato il mese scorso a Firenze durante il convegno “Lavorare in sicurezza in luoghi unici al mondo” organizzato da AIAS e Opera Santa Maria del Fiore.
Nuove applicazioni su siti storici italiani sono in progetto, perchè 4Ward360 dà futuro alla storia con le nuove tecnologie.

4ward360 trattamento nanotecnologici